Il Tuo Ritratto

Accedi all'area riservata

Alcuni cenni sulle tecniche di pittura

PITTURA CON I COLORI ACRILICI.
I colori acrilici hanno il pregio di restare molto brillanti una volta asciutti, sono molto semplici da usare,  asciugano molto velocemente inoltre si mescolano tra di loro molto bene per cui per iniziare sono sufficienti pochi colori base.
I colori in commercio sono disponibili in tubetti o vasetti di varie dimensioni.

Confronto con le tempere
Sono un materiale molto simile alla tempera si possono diluire con acqua  però i pigmenti essendo acrilici  hanno un effetto  finale di maggiore luminosità.

A differenza della tempera i colori acrilici non screpolano e non si sfaldano.
Un'altra caratteristica fondamentale è che i colori acrilici una volta asciugati sono impermeabili, difatti anche bagnandoli non si sciolgono più, per questo motivo si può stendere sopra un altro colore senza paura che si mescolino, cosa che non si può fare con le tempere.

Confronto con i colori ad olio
I colori acrilici sono molto più facili da usare dei colori a olio. Non servono accorgimenti particolari per stendere strati successivi di colore, in quanto asciugano molto rapidamente.
Questa caratteristica molto spesso impedisce di creare particolari sfumature, per questo gli acrilici sono indicati per la pittura di aree di colore  con bordi netti.
Questo aspetto li rende sicuramente poco adatti alla realizzazione di ritratti e paesaggi che necessitano di molto tempo e correzioni, piuttosto sono l'ideale per pitture studiate accuratamente prima di applicare il colore. Conviene prima preparare un bozza in scala, avere un disegno preparatorio e le idee chiare su cosa dipingere, le dimensioni, l'inquadratura le proporzioni… quindi una volta stabilito il soggetto iniziare a dipingerlo.

Perché usare la pittura acrilica
Ogni tecnica di pittura non è in se migliore di altre in senso assoluto. Ciascuna ha le sue caratteristiche da studiare ed applicare secondo il risultato che si vuole ottenere.
Come detto  questi colori asciugano molto rapidamente per cui è necessaria una certa velocità e abilità nell'utilizzo che si acquisirà dopo un po' di prove.
Il tempo per manipolare il colore  è molto limitato quindi bisogna tenerne conto sia quando si mescolano i colori sulla tavolozza sia sulla quantità di colore usato di volta in volta.
Le superfici su cui si può dipingere sono molte, si può usare la tela, la carta, il legno, il cartone telato ecc….accuratamente preparate.
Ad esempio la tela sarà preparata con un fondo prima di iniziare a dipingere.
Una tavola di truciolare o multistrato, riceverà una mano di stucco, quindi levigata , finché la superficie non risulterà liscia ed omogenea.
Un colore acrilico può essere utilizzato in sfumature o velature estremamente chiare e trasparenti, oppure in pesanti impasti usati per rendere striature molto ricche di colore.
Spesso i colori acrilici vengono usati in tecniche "trasparenti" diluendoli al massimo come se fossero acquerelli. Applicando un secondo strato di colore, questo si depositerà sul primo senza "coprirlo" completamente, ma dando luogo alla formazione di un colore, che presenterà una maggiore profondità .
         Per realizzare delle aree di colore uniformi si renderà necessario dare più passate infatti questi colori se diluiti non sono molto coprenti, le passate dovranno essere leggere ed uniformi, possibilmente incrociando le varie pennellate , anche la quantità di colore sul pennello sarà limitata per non creare sgradevoli venature di colore in eccesso. Per creare effetti interessanti si può stendere il colore con una spugna o addirittura tamponarlo, oppure quando il colore non è ancora asciutto si può sfumare con dell'acqua.

Come pulire e conservare
I pennelli : ricorda di immergerli subito in acqua dopo l'uso perché il colore si potrebbe seccare sul pennello provocando un danno irreparabile.
Alla fine dell'uso andranno puliti con cura con acqua (possibilmente calda) ed eventualmente con del sapone.
 La tavolozza consigliata per questo tipo di colori è in ceramica perché questo materiale è molto più semplice da pulire.
Se si sceglie una tavolozza diversa si cercherà di pulirla subito, anche  se non sempre si riuscirà a togliere completamente il colore questo non comporterà un grave problema, infatti usando sopra un altro colore quello sotto non si scioglierà .
I colori in tubetto o vasetto vanno tenuti in posti freschi e asciutti ben tappati altrimenti potreste trovarli secchi.